Über uns

15 September 2016
Falstaff

Falstaff sbarca a Salina

15 September 2016
Monocle

Monocle

1 Februar 2015
DER FEINSCHMECKER

Der Kosmos DER TASCAS

13 April 2008
http://acevola.blogspot.com/2008/04/love-sex-death-in-sicily.html

Mozia written by Alfonso Cevola

9 April 2008
MHRA

A Taste of Sicily

7 Januar 2008
eRobertParker.com

Great Values from Italy

5 November 2007
Wine Spectator

Tasting Highlights: Southern Italy

4 Juli 2007
Falstaff

Tasting Sizilien

1 Januar 2007
Der Feinschmecker

100 Lieblingsweine - 2003 Camastra

1 November 2006
The Dubliner Magazine

Regaleali Nero d'Avola is the Best of the Bunch

28 Juli 2005
Wine Enthusiast

21st-Century Sicily

Juli 2005
Spirito diVino

Il nuovo s’addice a Regaleali

13 März 2005
New York Times

In Sicily, a Winery Tour With Lunch Included

27 Oktober 2003
Corriere della Sera

Regaleali: l'aristocrazia del vino siciliano di oggi.

3 Oktober 2003
Il Sole 24 Ore

Vino, debutta il future di Tasca d'Almerita.

1 September 2003
Gardena

Nuovi vini, antiche colline.

23 Januar 2003
@lfa Il Sole 24 Ore

Tasca d'Almerita: Quando la rete finisce in cantina.

15 November 2002
Wine Enthusiast

European Explosion

17 Oktober 2002
La Repubblica - ed. Palermo

L'antico piacere della Malvasia. (…)

Oktober 2002
Elle

La Siciliana.

Oktober 2002
Capital

E De Niro fa scorta di "muffa".

25 Juli 2002
L'Espresso

La Marchesa è servita.

Juli 2002
Dove

Vini da premio

Juni 2002
Capital

Pane e vino di Bruno Vespa.

Mai 2002
Bon Appétit

Bottles Full of Sun.

Mai 2002
Fuoricasa

Regaleali è arte del vino.

27 April 2002
La Repubblica - ed. Palermo

Depardieu investe in Sicilia "Qui nascerà un grande vino".

 
 
Mai 2002
Fuoricasa

Regaleali è arte del vino.

Qualità ed ampiezza di gamma fanno di Tasca d'Almerita un partner di sicuro riferimento per la ristorazione. E non solo per la produzione isolana. Prodotti in Sicilia, amati in tutto il mondo. Un territorio vocato nel cuore della Sicilia, una filosofia produttiva orientata alla qualità, una cantina moderna e tanta passione: nascono così i vini di Tasca d'Almerita, apprezzati sul mercato italiano ed estero, che assorbe circa il 40% della produzione, con principali destinatari Germania e Stati uniti. La gamma comprende 5 bianchi, Villa Tasca, Regaleali, Leone d'Almerita, Nozze d'Oro e Chardonnay; 5 rossi, Regaleali Rosso, Camastra, Cygnus, Rosso del Conte e Cabernet Sauvignon; un rosato, Rose di Regaleali; un novello, Sassello e uno spumante, Almerita brut. Nei vigneti della casa in oltre si sperimentano continuamente varietà provenienti da tutta l'area mediterranea. Il mondo in cui Tasca d'Almerita muoveva i primi passi era quello della Sicilia del 1830: anno in cui la famiglia tasca acquistò l'ex feudo Regaleali, 1200 ettari, dei quali una ventina a vigneto. In questo scenario, governato dalle leggi apparentemente immutabili del sistema della masseria al latifondo, Tasca d'Almerita si rivelò da subito un'azienda moderna. A partire dal primo proprietario, Lucio Tasca Barone di Regalali, la cui visione imprenditoriale fece compiere un balzo in avanti all'intera industria agraria siciliana, le generazioni che si cono alternate alla guida dell'attività vi hanno apportato innovazioni fondamentali per lo sviluppo qualitativo della produzione. Apripista in Sicilia nell'introdurre tecniche di potatura corta per ottenere basse rese per ettaro, nel valorizzare i vitigni autoctoni inzolia e Nero d'Avola nell'introdurre un uso moderato della barrique (negli anni 70 proprio con il Nero d'Avola), nell'usare presse soffici, vasche termocontrollate, ma soprattutto nello sperimentare sull'isola vitigni internazionali come Chardonnay e Cabernet Sauvignon, tra lo scetticismo, trasformatosi ben presto in meraviglia, di addetti ai lavori e amanti del vino, Tasca d'Almerita si è caratterizzata, tappa dopo tappa, come un'azienda fortemente legata al territorio, ma insieme proiettata verso il mercato. Non a caso la sua gamma si articola oggi in più filoni, che consentono alla ristorazione di qualità di soddisfare le diverse esigenze di consumo dei propri clienti. Ai classici della linea Regaleali – il ricco rosso, prodotto con il 90% di uve Nero d'Avola, l'elegante bianco dalla dolcezza di frutta matura, il fragrante rosato – si affiancano tipologie moderne o addirittura innovative come il Villa Tasca, il Novello Sassello, il fruttati Leone d'Almerita, i rossi di nuove generazione come il Cygnus ed il Camastra. Agli autoctoni, come il Nozze d'oro ed il rosso del Conte, sviluppati a partire da vitigni locali, gli internazionali Chardonnay, Cabernet Sauvignon e spumante Almerita. Una gamma che ha premiato gli sforzi produttivi dell'azienda siciliana con il riconoscimento più ambito: l'apprezzamento dei consumatori.