News ed Eventi

16 Dicembre 2013

Trekking del gusto

9 Dicembre 2013

Un'azienda in famiglia

3 Novembre 2013

La vendemmia sul Vulcano

4 Ottobre 2013

"Bollicine"

27 Settembre 2013

"Acini divini" ad Acireale

24 Settembre 2013

La Vendemmia a Regaleali

18 Settembre 2013

Sosteniamo il Salina Doc Fest

14 Settembre 2013

La settimana delle culture

19 Giugno 2013

Vinexpo Bordeaux 2013

3 Giugno 2013

L'Oscar del vino

24 Aprile 2013

Sicilia en primeur al via

18 Aprile 2013

Sicilia en Primeur

2 Aprile 2013

Il vino sostenibile

21 Marzo 2013

La Sicilia al Prowein

15 Marzo 2013

La legatura della vite

 
 
3 Mar 2013

La Sicilia di Natura in Tasca partecipa a Taste

La Sicilia di Natura in Tasca partecipa a Taste

Un “Viaggio in Sicilia”, tra odori, colori, saperi e sapori antichi. È questa la proposta di naturaintasca.it, un gruppo di agricoltori appassionati selezionati e coordinati dalla famiglia Tasca d'Almerita per condividere il progetto di recupero di eccellenze gastronomiche "fatte a mano". Sono prodotti che narrano la storia di un territorio, frutto di passione e di impegno, da scoprire e condividere in rete.
Natura in Tasca partecipa a “Taste” la rassegna dedicata alle eccellenze del gusto, il salotto italiano del mangiare bene e stare bene a Firenze, alla stazione Leopolda dal 10 al 12 marzo. Nella cornice del Teatro del Sale, l'8 marzo Fabio Picchi e la sua brigata cucinano i prodotti dell'eccellenza siciliana di Natura in Tasca. È la Sicilia che parla attraverso i suoi sapori, legati a una terra molto particolare dove insieme vivono mare e montagna, sole e neve, isole e terraferma.
Storie di sapori perduti e mestieri scomparsi, come la coltivazione di Riso Arboreo nell'entroterra di Leonforte, un tempo il terreno paludoso rendeva semplice e scontato l'impianto del riso. Quasi un secolo fa la bonifica portò ad un abbandono di questa piantagione in Sicilia. Adesso l'Isola torna ad avere il suo riso, grazie alla passione e tenacia di una famiglia ennese.
Un mestiere antico con valenze sociali è quello dell'estrazione del sale  dalle acque della riserva naturale delle Isole dello Stagnone, a Mozia. I cristalli di sale vengono prodotti nelle saline, suggestive piccole “collinette” bianche. Da lontano la neve sembra avere raggiunto la riva del mare. Da un'isola all'altra, nell'arcipelago eoliano, l'"orchidea delle Eolie" è il cappero, da cui si ottiene il cucuncio, ideale e gustoso condimento per aperitivi e pietanze coltivato aSalina, l'antica Dydime, l'isola gemella formata da due antichi vulcani spenti. Un gusto inconfondibile che la natura regala da millenni. E ancora Pistacchio verde di Bronte Dop, Lenticchie di Ustica bio, Peperoncino di fitalia sott'olio, Miele di nespolo di ape nera sicula, Nocciole sgusciate dei Nebrodi, Capperi di Salina Sloow food, Ceci di Villalba, Busiate trapanesi, Patè di capperi, olive e pomodori secchi, estratto di pomodoro, Fagiolo badda di Polizzi Generosa, Miele di castagno.