News ed Eventi

15 Dicembre 2014

Radici del Sud 2014

13 Dicembre 2014

E(im)migrazione

11 Dicembre 2014

Vini di Sicilia 2015

4 Dicembre 2014

Terra Madre Day a Parma

9 Novembre 2014

WALK to WORK in SICILY

4 Novembre 2014

Merano wine festival

9 Ottobre 2014

Camporeale day

6 Ottobre 2014

Renaissance in Sicily

19 Settembre 2014

Winery with a kitchen

26 Agosto 2014

Malvasia contest a Salina

20 Giugno 2014

Una festa tra le vigne

28 Marzo 2014

AAA illustratore cercasi

 
 
19 Lug 2014

Malvasia day, a Capofaro le diverse interpretazioni del vitigno

Malvasia day, a Capofaro le diverse interpretazioni del vitigno

Le Eolie unite dalla Malvasia, vitigno simbolo di queste isole. Sedici produttori racconteranno le loro storie, tecniche produttive, territori, espressioni diverse della produzione. Una occasione per scoprire le numerose sfaccettature della coltivazione della Malvasia, dolce, appassita, disidratata e preservata dal sole, secca con acidità e aromaticità inaspettate. Terreni vulcanici e altitudine rendono la Malvasia delle Lipari una varietà ancora da esplorare, unica e diversa insieme. 

 

Il 19 luglio sulla terrazza di Capofaro Malvasia & Resort a Salina incontri e degustazioni per scoprire qualcosa in più, per cominciare dall’etimologia ancora incerta. Un banco d’assaggio ed un momento di incontro con i produttori, accomunati dalle esperienze legate al singolo vitigno e alla sua storica espressione, che il passato determinò la fortuna o meno delle isole dell’arcipelago divenuto Patrimonio Unesco.

Alle 18 il seminario “La Malvasia ed i suoi territori” con Daniela Scrobognadocente ai corsi master di Analisi sensoriale e redattore della Guida Duemilavini. Interverranno anche Andrea Gabbrielli su “Lo stato dell’arte dei vini passiti in Italia”, lo storico Marcello Saijae l’artista Loredana Salzano, in arte Alice Attonita. La sua opera quest’anno  è liberamente ispirata al mito delle “rupi erranti”di Omero . “Le sette isole , idealmente sospese  e libere di andare sul mare a diverse altezze ,"isole  brade" ,oscillanti su esili piedistalli , non stabili dunque, ma con radici evidenti e visibili  che fuoriescono dal corpo delle Isole – racconta l’artista – per sottolineare proprio la radicata tradizione vitivinicola, legata soprattutto alla coltivazione del vitigno della Malvasia, comune denominatore  dell'identità e della storia passata e futura delle Eolie”.
I produttori presenti, provenienti dall’isola diSalina: Colosi, Marchetta, D’Amico, Azienda agricola Giona, Virgona, Fenech, La Rosa, Carlo Hauher, Caravaglio, Florio, Capofaro, Barone di Villagrande. DaPanarea parteciperà La Vigna di Casa Pedrani, daLipari Tenute di Castellaro e daVulcano Paola Lantieri e Punta Aria.

Tasca d’Almerita proporrà in degustazione, oltre alla Malvasia dolce, anche la declinazione di Malvasia secca DIDYME, dall’antico nome di Salina che raffigura le due montagne gemelle, antichi vulcani spenti. Un omaggio alla sua terra e alla sua storia.