News ed Eventi

15 Dicembre 2014

Radici del Sud 2014

13 Dicembre 2014

E(im)migrazione

11 Dicembre 2014

Vini di Sicilia 2015

4 Dicembre 2014

Terra Madre Day a Parma

9 Novembre 2014

WALK to WORK in SICILY

4 Novembre 2014

Merano wine festival

9 Ottobre 2014

Camporeale day

6 Ottobre 2014

Renaissance in Sicily

19 Settembre 2014

Winery with a kitchen

26 Agosto 2014

Malvasia contest a Salina

20 Giugno 2014

Una festa tra le vigne

28 Marzo 2014

AAA illustratore cercasi

 
 
10 Nov 2014

Tenuta Tascante, vigne tra le nevi

Tenuta Tascante, vigne tra le nevi

All’ombra delle nevi quasi perenni del vulcano Etna la vendemmia è la più tardiva di tutta la Sicilia. La  raccolta è iniziata il 14 ottobre con il Carricante e si è conclusa il 3 Novembre con il Nerello Mascalese alle quote più elevate di 900 metri.

Le 98 terrazze di Boccadorzo (Piano Dario) trasformano la raccolta in un rito d’altri tempi, a mano, tra i muretti a secco. Uno scenario che ricorda i templi Aztechi.

 I terreni neri e sciolti del vulcano sono stati arricchiti di umidità con le sporadiche piogge di settembre, che insieme al buon tempo e alle temperature insolitamente elevate di Ottobre hanno garantito alle viti le migliori condizioni per la maturazione delle uve. Mineralità e fragranza per i bianchi, austerità e morbidezza dei tannini per il Nerello Mascalese. Vini che si presentano estremamente equilibrati, con ottima beva e con caratteristiche che si prestano ad un invecchiamento lungo.

In questa zona, dove l’austerità regna anche tra i vignaioli, si mormora di una “vendemmia del secolo”.

Gallery