27 Mag 2016

Orto(in)Colto. AgriCultura al Borgo

Rispetto per la terra, educazione ambientale e prodotti genuini: lunedì 30 maggio alla scuola Federico II di via Pier delle Vigne a Palermo si festeggia l’orto scolastico realizzato interamente dai ragazzi della II e III media. Melanzane, zucchine, pomodori e diverse erbe aromatiche sono state piantate, coltivate e raccolte dai bambini della scuola. 
Il progetto “Orto(in)Colto. AgriCultura al Borgo”, promosso dalla cooperativa sociale Orto Capovolto in collaborazione con Natura in Tasca, ha permesso ai ragazzi di confrontarsi con l’agricoltura urbana attraverso la progettazione e la realizzazione di un piccolo orto nel cortile della loro scuola.
Il percorso di educazione ambientale si conclude con una grande festa, la consegna degli attestati ai piccoli “orticoltori” e la promessa di rincontrarsi presto nelle strade del quartiere con altri appuntamenti sul verde “commestibile” dedicati ai più piccoli. Orto Capovolto è una giovane cooperativa sociale palermitana che opera nel campo dell’agricoltura urbana, con l’obiettivo di promuovere, educare e realizzare attività legate al verde urbano. Il progetto Orto(in)Colto promuove la creazione di orti scolastici  per agire positivamente contro la dispersione scolastica. Ecco perché è stato scelto proprio Borgo Vecchio recentemente protagonista di un processo di rigenerazione urbana,  e sono stati proprio i bambini di questo quartiere, a muovere i primi passi di questi Percorsi di AgriCulturaal Borgo, partendo dalla loro scuola, l’Istituto Federico II di via Pier delle Vigne. Il progetto è stato finanziato da Natura in Tasca, selezione dei prodotti gastronomici provenienti esclusivamente dal territorio siciliano, cibi sani, buoni ma anche sostenibili, coltivati nel pieno rispetto della natura e dei territori da cui provengono. Per questo motivo Natura in Tasca ha scelto di contribuire al progetto con una parte del ricavato delle vendite delle cassette di Natale. 
Info su www.naturaintasca.it