26 Feb 2009

La Siciliana Ribelle - Marco Amenta

''Non racconto una mafia romantica..." Marco Amenta, nato vicino Palermo, presenta cosi' la sua opera prima, 'La Siciliana Ribelle'.

Da venerdi' 27 febbraio il film sara' nelle sale, distribuito dall'Istituto Luce, dopo la presentazione alla Festa del Cinema di Roma, coproduzione italo-francese, con il contributo anche della Regione siciliana.

 

E' la storia vera di Rita Atria, che sogna un mondo onesto, una ragazzina di 17 anni che decide di ribellarsi al suo piccolo mondo rispettabile, che gli ha ammazzato sotto gli occhi il padre e il fratello, anche loro uomini d'onore, presentandosi al cospetto del giudice Borsellino e raccontando ''tutto quello che sa''.

 

Rita non ci sta, cerca di ricominciare a vivere ma non ce la fa e dopo una settimana dalla bomba di via d'Amelio, che stronco' la vita del giudice Borsellino, getta la spugna, lanciandosi dal settimo piano dell'appartamento segreto in cui viveva a Roma.

 

A Palermo, in occasione del pranzo offerto a Villa Bordonaro allo staff del film, Tasca d'Almerita avrà il piacere di offrire i sicilianissimi Regaleali bianco, un taglio di Inzolia Grecanico e Catarratto, e Regaleali Nero d'Avola.