Tasca d'Almerita

Duecento anni di lenta maturazione.

Una grande famiglia che da duecento anni ama questa terra e la cura, la coltiva, la feconda con grande sapienza , sempre alla ricerca di nuovi modi per renderla domani più leggiadra di quanto sia oggi.
Che s'innamora dei luoghi straordinari della Sicilia e vi profonde ogni sforzo affinché diventino luoghi del buon vivere, esprimendone la cultura e il territorio, valorizzandone la diversità.
 
 

Seicento ettari, cinque tenute, due resort di charme. Coltivati senza fretta, rispettando la terra e i suoi ritmi.

Tasca d'Almerita coltiva oggi quasi 600 ettari di vigneto e ne valorizza il frutto distribuendolo nei quattro continenti del mondo. Cura con dedizione gli ospiti di due tra i più bei Resort della Sicilia e valorizza ognuna delle cinque Tenute dell'azienda. Più di settanta uomini in azienda, affiancati da altri 200 che seguono il ritmo delle stagioni nelle cinque tenute, con la dedizione di chi lo fa da tanti anni. Tasca d'Almerita non ha fretta. Perché rispettare la terra che coltiva significa dargli il tempo del respiro, che non è veloce come quello umano. Perché offrire ospitalità in luoghi di charme significa acquisire il rispetto orientale dei tempi dell'uomo e della terra.
Negli ultimi dieci anni Tasca ha acquisito la Tenuta di Capofaro a Salina nelle Isole Eolie, intersecando la produzione della Malvasia con l'ospitalità del Resort. Ha deciso di impiantare anche sull'Etna, con il progetto Tascante, e ha allargato la propria azione anche su Marsala in joint venture con la Fondazione Whitaker e su Monreale, con Sallier de La Tour. Nuovi modi di organizzare la realizzazione di prodotti Made in Sicily non solo col pieno controllo della filiera ma con la collaborazione di altri imprenditori. Una storia moderna soprattutto di uomini, condotta con ampia visione temporale.
Perché il successo vero, quello che rimane, è frutto dell'uomo nel Tempo.
E Tasca d'Almerita vivifica il Tempo.