Tenuta Sallier de La Tour

In piena sintonia con il mondo Tasca d'Almerita, Sallier de La Tour è un'azienda modello, ma soprattutto un marchio, nome di una famiglia storica nobile, che conta su un territorio particolarmente vocato alla coltivazione. Lo sviluppo del Syrah nelle regioni calde dell'Europa sembra aver trovato nella zona della DOC MONREALE,  il giusto compromesso ed il terroir dedicato. Una perfetta sintesi tra clima e terreno rende magico questo territorio dove il SYRAH si esprime con eleganza, equilibrio e leggero supporto tannico, con note di pepe nero, ribes e mora, con lievi accenti balsamici.  Vini con le caratteristiche dei terroir freschi, di alta collina, e la profondità e le note tipiche dei vini del Sud.
La tenuta si estende per circa 135 ettari, nella antica valle dello Jato, nella zona della DOC Monreale. Le sue origini vanno fatte risalire agli albori della vitivinicoltura siciliana nella seconda metà dell'800. Attualmente, la superficie vitata è di circa 50 ettari; qui uve internazionali ed autoctone si integrano perfettamente in questo terroir, dando il loro meglio nella splendida cantina “La Monaca”, tecnologicamente avanzata e realizzata su progetto dell'ingegnere Antoine De Fry, all'epoca dei Florio.
45 ettari vitati
250 metri sul livello del mare
 
 

Una volta raggiunta la Tenuta vi ritroverete immersi nei 135 ettari di vigneti, territorio unico per la coltura del vitigno Syrah. Sallier de la Tour è facilmente raggiungibile sia dall'aeroporto Falcone Borsellino di Palermo, sia dall'aeroporto di Trapani Birgi. Contattateci per avere maggiori informazioni in merito alle indicazioni e all'accoglienza nella Tenuta.