Almerita Extra Brut

Un Extrabrut per i cultori più esigenti di bollicine. Una lenta, lentissima maturazione, senza fretta, artigianale. Ci sono voluti 36 mesi sui lieviti per ottenere una particolare complessità ed eleganza, sentori inconfondibili dello Chardonnay e del territorio che ne è interprete.

 
 
Download
Almerita Extra Brut
Almerita Extra Brut
Vitigni:
Chardonnay
Denominazione:
Spumante D.O.C. Contea di Sclafani
Zona vitivinicola:
Tenuta Regaleali - Palermo - Sicilia.
Vigneti:
"Cava Rina" Ha 11.
Terreni:
Sabbiosi.
Anno d'impianto:
1995.
Altitudine:
500 m. s.l.m.
Esposizione dei vigneti:
Sud/Ovest.
Sistema di allevamento:
Spalliera.
Tipo di potatura:
Cordone speronato.
Densità di ceppi per ettaro:
4.200.
Resa di uva per ettaro:
60 q.
Epoca di vendemmia:
18 agosto 2009.
Andamento climatico stagionale:
Inverno tra i più piovosi e freddi degli ultimi anni, primavera mite con piogge ben distribuite; estate calda e secca inizialmente e poi molto piovosa. Buone escursioni termiche durante la maturazione dell’uva.
Fermentazione:
Rifermentazione in bottiglia (metodo classico).
Temperatura di fermentazione:
16/18°C.
Fermentazione Malolattica:
Non svolta.
Affinamento:
A contatto con i lieviti in bottiglia per 36 mesi.
Degorgement:
Giugno 2011.
Dosaggio:
Extra Brut.
Gradazione alcolica:
13% Vol.
Dati analitici del vino:
pH 3,27 - AT 6,80 g/l - ZR 5,90 g/l - ET 25,20 g/l.
 
 

Aspetto visivo:

Giallo dorato.

Perlage:

Fine, continuo molto persistente.

Olfatto:

Fragrante, lievi sentori di crosta di pane si fondono con aromi fruttati.

Gusto:

Al gusto si ritrovano oltre alle note di crosta di pane delle note mielate e di frutta che vengono esaltate dalla freschezza. La consistenza cremosa esalta la complessità e l'armonia di questo spumante.
Anno
Manifestazione
Località
Premio o titolo conferito
Annata
2013
Giornale di Sicilia - Vini di Sicilia
-
Cinque Stelle
2007
 
 

CHARDONNAY

CHARDONNAY

Varietà a bacca bianca di origine francese, storicamente molto diffusa nell'Italia del nord, ma, fino a poco fa, non molto conosciuta al sud. Ha grappolo piuttosto piccolo, di forma cilindrica e alata. Gli acini, compatti, sono di piccola dimensione, sferici, dalla buccia spessa di colore giallo dorato. È uva di straordinaria nobiltà, unanimemente considerata la più fine tra le varietà bianche. A differenza di altri vitigni pregiati, unisce la qualità organolettica dei suoi frutti alla robustezza e alla affidabilità colturale; resistente alle basse temperature, si adatta bene anche in zone dal clima caldo. Fiorisce e matura precocemente, sfuggendo così alla minaccia delle malattie legate al freddo e all'umidità autunnale.