Malvasia Capofaro

La Malvasia secondo Tasca d'Almerita. I nostri vigneti sono come dei corridoi che dalla montagna conducono dritto a mare. Cosa facciamo? Proviamo a non forzare la natura, ma cerchiamo di imitarla. In vigna cerchiamo di avere abbondante vegetazione a copertura dei grappoli, in modo da evitare scottature all'acino e garantire l'aromaticità. Sul modello della classica potatura a guyot, lasciamo un numero di gemme maggiori, circa 12-14 per capo a frutto così da regalare le gemme apicali al vento di maestrale e tramontana, e ci affidiamo alla vegetazione di mezzo. L'uva raccolta riposa in un grande magazzino, dove lentamente, con un riciclo d'aria ma senza umidità o sole cocente, si disidrata e concentra gli zuccheri.

 
 
Download
Malvasia Capofaro
Malvasia Capofaro
Vitigni:
Malvasia.
Denominazione:
Malvasia I.G.T. Salina
Zona vitivinicola:
Tenuta Capofaro – Salina – Isole Eolie.
Sistema di allevamento:
Spalliera.
Tipo di potatura:
Guyot.
Densità di ceppi per ettaro:
Mediamente 4.000.
Modalità di appassimento:
Su graticci.
Resa di uva appassita per ettaro:
20 ql.
Fermentazione:
In vasche di acciaio inox.
Temperatura di fermentazione:
16°C.
Durata della fermentazione:
25 giorni circa.
Fermentazione Malolattica:
Non svolta.
Affinamento:
In vasche di acciaio per 6 mesi. In bottiglia per 4 mesi.
Gradazione alcolica:
10.50% Vol.
Dati analitici del vino:
pH 3,53 - AT 7,50 g/l - ZR 212 g/l.
 
 

Aspetto visivo:

Giallo di buona intensità con riflessi dorati.

Olfatto:

Buona intensità aromatica con profumo di albicocca e uva appassite, canditi, mughetto e leggero sentore di pepe nero e citronella.

Gusto:

Gusto equlibrato tra dolcezza e acidità, piacevolmente fresco, ottima sapidità conferita dal terroir vulcanico dell’isola. Retrogusto agrumato di lunga persistenza.
Anno
Manifestazione
Località
Premio o titolo conferito
Annata
2013
Luca Maroni - Annuario dei Migliori Vini Italiani
-
Il miglior vino (95)
2011
Anno
Manifestazione
Località
Premio o titolo conferito
Annata
2013
Robert Parker
-
94 / 100
2010
Anno
Manifestazione
Località
Premio o titolo conferito
Annata
2012
Wine Enthusiast magazine, December 2012
Salina, isole Eolie
93/100 This is made using fruit from one of the most beautiful spots on Earth, so it's no wonder this dessert wine is so delicious. Sweet peach, honey and candied almond notes open the fragrant bouquet....
2010
Anno
Manifestazione
Località
Premio o titolo conferito
Annata
2011
Luca Maroni "Annuario dei migliori vini italiani"
-
Miglior vino (95 punti)
2009
Anno
Manifestazione
Località
Premio o titolo conferito
Annata
2011
L'Espresso - Guida Vini d'Italia
-
Vini dell’eccellenza
2009
Anno
Manifestazione
Località
Premio o titolo conferito
Annata
2009
Guida Oro Veronelli
-
Super Tre Stelle
2007
Anno
Manifestazione
Località
Premio o titolo conferito
Annata
2009
Gran Palio dei Vini Passiti 2009
Zola Predosa (BO)
85.1 Punti
2008
Anno
Manifestazione
Località
Premio o titolo conferito
Annata
2009
Guida Passiti d'Italia 2009 - Cucina & Vini
-
5 Sfere
2007
Anno
Manifestazione
Località
Premio o titolo conferito
Annata
2008
Guida Passiti d'Italia 2008 - Cucina & Vini
-
5 Sfere
2006
Anno
Manifestazione
Località
Premio o titolo conferito
Annata
2007
Guida "I Vini di Veronelli" 2007
-
Super Tre Stelle
2005
Anno
Manifestazione
Località
Premio o titolo conferito
Annata
2006
Guida Oro I Vini di Veronelli
-
Tre Stelle
2004
Anno
Manifestazione
Località
Premio o titolo conferito
Annata
2006
Vini Buoni d'Italia
-
Tre Stelle
2004
 
 

MALVASIA

MALVASIA

Appartenente al gruppo dei vitigni aromatici è una delle numerose Malvasie coltivate in Italia, ed è diffusa esclusivamente nell’arcipelago delle Eolie e soprattutto a Salina. Probabilmente è stata importata sull’isola dai primi coloni greci tra il 588 e il 577 a.C., deve forse il suo acclimatamento nelle isole alla grande resistenza alla salsedine. Ha foglia di medie dimensioni, pentalobata. Il grappolo è medio, cilindrico allungato e spargolo. L'acino è da medio a piccolo, rotondo, dalla buccia sottile e poco pruinosa, assume un intenso colore giallo dorato a piena maturazione. È il frutto più nobile delle Isole Eolie, raccolto precocemente fornisce vini secchi di buona acidità, con note di erbe aromatiche e floreali. Raccolta a maturazione avanzata e con un breve appassimento fornisce ottimi vini dolci e liquorosi.